sanitrit

Sanitrit -Il bagno che non c’era!

Avete mai valutato l’idea di riqualificare gli spazi inutilizzati della vostra casa per migliorare la vostra vita? Ebbene per soddisfare le proprie esigenze abitative, è possibile valutare le soluzioni più efficaci, anche quando vi accorgete che lo spazio necessario sembra essere insufficiente, magari per creare un nuovo bagno senza intervenire con grandi opere murarie. La soluzione è Sanitrit, non sapete di cosa stiamo parlando? Allora scopriamolo!

Cos’è e come funziona Sanitrit!

Sanitrit è un trituratore che si può istallare, semplicemente, dietro un comune Wc oppure a scomparsa dentro il muro.L’impianto è composto da una pompa di sollevamento/drenaggio e da un trituratore, la sua caratteristica principale è proprio quella di essere dotato di una grande forza triturante. Il suo compito è quello di raccogliere e triturare tutto ciò che viene scaricato dal Wc, pompando ogni cosa verso la colonna di scarico per mezzo di tubi di piccolo diametro.La loro caratteristica è quella di non intasarsi, nonostante siano di piccole dimensioni, per cui possono essere murati o inseriti sotto il pavimento.In questo modo il materiale triturato riesce a raggiungere lo scarico fognario principale, anche se questo dovesse trovarsi al piano superiore,a diversi metri di distanza o in un punto in pendenza.Sostanzialmente si tratta di un sistema per realizzare bagni lontano dalla colonna di scarico, mediante un serbatoio di raccolta cui far arrivare le tubazioni di scarico del bagno tradizionale.

Perchè utilizzarlo e dove si può istallare!

Con gli anni le esigenze abitative,come accennato all’inizio, sono cambiate e il bagno nelle nostre case ha acquistato sempre più importanza, un posto tra i più curati della casa e dove si passa più tempo rispetto al passato. Oggi per le famiglie moderne un solo bagno può risultare insufficiente, ecco perchè, quando si vuole ristrutturare la propria abitazione, viene richiesto la possibilità di inserire un secondo bagno, anche a costo di riqualificare e ridimensionare gli altri ambienti. Sembrerebbe impossibile realizzarlo se pensiamo al tradizionale impianto,data la distanza dal punto di scarico, invece con il sistema Sanitrit sarà possibile ricavare un bagno in qualsiasi ambiente della casa, magari adiacente alla camera da letto e addirittura in un box oppure in una cantina.

Sanitrit è un sistema valido perchè propone infinite soluzioni per tutti gli altri ambienti, per cui si può riprogettare la cucina allargandola, a seconda delle vostre esigenze, creare la zona lavanderia nel sottoscala dove manca la colonna di scarico oppure trasformare la cabina armadio inutilizzata in un confortevole secondo bagno.

I pro e i contro di Sanitrit!

Proviamo a fare un elenco dei vantaggi e degli svantaggi.

Vantaggi!

  • Con Sanitrit è una soluzione davvero innovativa ed inconsueta posizionare un bagno o una cucina in un qualunque punto dell’appartamento. Si possono realizzare anche bagni di piccolissime dimensioni posti nella camera da letto magari molto distanti dallo scarico, oppure, in caso di appartamenti molto grandi con un’unica colonna di scarico.
  • L’istallazione di Sanitrit può essere una beneficio per i condotti di scarico condominiali. Per prima cosa fa da filtro contro ogni oggetto inadeguato ad essere gettato nel bagno, perchè si danneggia Sanitrit e non la colonna condominiale. Tenete a mente che questo impianto fa passare solo residui triturati, eliminando il rischio intasamento.
  • I tubi di scarico hanno una dimensione che va dai 22 ai 40 mm, e non i 100 mm di una tubazione di scarico tradizionale.
  •  I tubi, anche se di piccole dimensioni, non subiscono nessuna ostruzione o intasamento, pertanto, possono essere murati o installati al di sotto del pavimento.
  • L’installazione di un trituratore è veloce e rapida, richiede pochissimi lavori in muratura.

Svantaggi!

  • Il rumore: il gruppo trituratore-pompa non è esente da rumori, e non si può pretendere diversamente. Il modello da incasso a muro può essere un’alternativa anche se è già abbastanza silenzioso di suo e può essere ulteriormente silenziato con sportelli coibentati con materiale fonoisolante.
  • L’alimentazione elettrica: se, improvvisamente, viene a mancare la corrente, non è possibile utilizzare il bagno o qualunque altro sanitario collegato. Per questo vi suggeriamo di mettere Sanitrit solo nel secondo bagno, così il bagno principale sarà sempre utilizzabile per le emergenze.
  • I Consumi, un trituratore è un elettrodomestico, quindi, va ad incidere sulla bolletta, anche se i più nuovi sono a risparmio energetico.
  • Teme le temperature elevate delle acque da smaltire, generalmente gli scarichi dei bagni non hanno temperature elevate, mentre invece quelli delle cucine potenzialmente si. Sappiate che quasi tutti i Sanitrit non sono adatti per le alte temperature dell’acqua perché si surriscalda il motore, che potrebbe andare in blocco di protezione e quindi smettere, temporaneamente, di funzionare.
  • Gli acidi comunemente usati come disgorganti degli impianti tradizionali non vanno assolutamente usati con gli impianti Sanitrit, in quanto le parti in gomma trattati con gli acidi potrebbero degenerare e causare il malfunzionamento dell’apparecchio.

 

Quali sono i modelli Sanitrit!

In commercio si trovano diversi modelli,in media sono di circa 50 cm di lunghezza x 30 cm di altezza. Sono modelli realizzati per scarichi di acque bianche e nere, queste ultime riguardanti i bagni di casa. Si distinguono, fondamentalmente, in impianti esterni e quelli ad incasso.

Sanitrit ad incasso sono nascosti in una nicchia danno al bagno un aspetto del tutto simile all’impianto tradizionale.

Sanitrit esterno vengono collocati  proprio dietro al wc, il che potrebbe costituire un problema estetico poiché a vista.

 

Poi potete trovare altri modelli Sanitrit di nuova generazione che oltre a essere dotati di valvola di non ritorno che impedisce ai liquidi di rifluire all’apparato, sono anche equipaggiati con filtri a carboni attivi che evitano la formazione di cattivi odori, di conseguenza non necessitano di particolari apparati di ventilazione. È importante ricordare che i trituratori sono progettati per triturare solo materiale fecale e carta igienica.

 

Quanto costa un’impianto Sanitrit?

Prima di parlare di prezzi dei trituratori Sanitrit, affrontiamo i costi di posa in opera, che costa in media 300€.

In molti casi è possibile anche sostituire il vecchio wc con un wc sospeso con cassetta e trituratore a scomparsa nel muro, acquistando una delle apposite strutture autoportanti.

L’installazione di una queste strutture, che possono essere piastrellate o verniciate a piacere, costa circa 450 euro.

I prezzi di un’impianto Sanitrit varia in base ai modelli che stanno sul mercato.

Il costo è compreso tra un minimo di € 100 e un massimo di circa €700, a cui vanno aggiunti, come detto,  i costi della manodopera e se necessario i materiali extra per raggiungere distanze maggiori.

Qualche consiglio per risparmiare!

I prezzi di Sanitrit dipendono in larga misura dai costi della manodopera nella vostra zona, per cui per essere sicuri di spendere il giusto, vi consigliamo di confrontare sempre più offerte. Confrontando almeno un paio di preventivi potete farvi un’idea dei prezzi della fornitura e posa dei trituratori Sanitrit nella vostra zona e verificare più soluzioni in base all’esperienza di diversi professionisti del settore.

Manutenzione impianto Sanitrit!

Non sono richieste particolari interventi  di manutenzione per il Sanitrit ma è fondamentale per il suo corretto funzionamento e per evitare di doverlo addirittura sostituire, se non seguite passo passo le giuste accortezze che vi verranno suggerite dal vostro istallatore di fiducia. Il mal funzionamento, principalmente, sappiamo tutti che è dovuto dall’intasamento dei tubi quando sbadatamente vengono inseriti oggetti che il sanitrit trituratore non riesce a triturare per cui si intasa o si rompe la meccanica interna e pertanto per la riparazione bisogna cercare un centro assistenza specializzato perchè si sa che la riparazione affidata a tecnici provetti è inadeguata. Unico consiglio è di usare periodicamente un liquido anticalcare: in questo modo si eviterà la formazione di calcare, contribuendo a migliorare il funzionamento del sistema.

Alcune novità Sanitrit 2018!

Sanitrit, marchio SFA ITALIA Spa, leader nel settore trituratori e pompe, ha presentato alla MCE (Mostra Convegno Expocomfort) le novità 2018.

Per darvi una panoramica sui modelli innovativi presentati ne elenchiamo alcuni tra cui:

Il nuovo Saniwall Pro Up in versione piastrellabile, è una struttura che contiene un trituratore da incasso parete e permette l’installazione di un wc sospeso.

La nuova gamma Sanifloor Plus, pompe di sollevamento domestiche per lo smaltimento delle acque chiare, adatta per creare la propria zona doccia, bella, pratica e dove prima non era possibile.

Sanineutral Mini, soluzione per neutralizzare le acque acide delle caldaie installate in cucina .

 

Grazie a questi nuovi sistemi in casa riuscirete a creare  spazi e luoghi più confortevoli. Sperando di aver chiarito almeno alcuni dubbi su questo argomento, potete rivolgervi a noi e magari trovare interessante altri articoli come:

Termoarredo di design per tutte le tasche!

Per preventivi e info potete contattarci >>

Seguiteci su facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.