Realizzare un bagno in camera da letto!

L’esigenza di ricavare un secondo bagno per garantire una maggiore privacy puo’ essere una soluzione ideale. Spinti dalla praticità e dalla comodità spesso ci ritroviamo nella condizione di volerne ricavare uno, esclusivamente, nella propria camera e, al contrario, di ciò che molti pensano non è impossibile farlo. Nel momento in cui avete deciso di realizzare un intervento del genere, però è importante già dalle prime fasi della progettazione, rispettare alcuni vincoli imposti dalla normativa, ovviamente dopo essersi accertati della fattibilità dell’intervento. Ecco alcuni consigli utili per creare il secondo bagno e delle idee per arredarlo nel modo migliore.

Realizzare un bagno in camera da letto!

Come ricavare un secondo bagno in camera?

 

Gli appartamenti moderni hanno spazi sempre più piccoli, arredati in modo funzionale ed essenziale. Sono ben organizzati e ogni metro quadrato è sfruttato al massimo, con ottimi vantaggi. Se non abitate da soli, però, ben presto incorrerete in un problema molto frequente, il bagno è solamente uno, per di più, se la famiglia aumenta diventa più complicato.

Se anche voi conoscete bene le difficoltà che derivano da questa situazione, vi starete a questo punto chiedendo come ricavare un secondo bagno in camera anche se in poco spazio.
Ci sono dei trucchi, ma vediamo quali.

Come ricavare spazio per creare un bagno in camera!

Se vi trovate nel bel mezzo di una ristrutturazione, con l’inserimento di un bagno in camera, oltre alla corretta progettazione degli spazi sono molto importanti, anzi fondamentali, i materiali.

Per rendere l’idea della grandezza, l’inserimento di vetrate e di specchi permette di percepire gli spazi più ampliati. Anche i rivestimenti e i pavimenti chiari come il gres porcellanato  sui toni del beige o del grigio chiaro, oppure le resine, riflettendo la luce proveniente da una finestra rendono il bagno più luminoso.

Un’altro materiale per poter ottenere un’ambiente elegante è il rivestimento in marmo, che oltre ad essere un materiale sofisticato risulta essere anche molto luminoso e quindi rende maggiormente l’idea dell’ampiezza.

Cosa dice la normativa a riguardo?

Ovviamente se state leggendo questo articolo è perchè state cercando di capire qual’è il modo migliore per realizzare il secondo bagno, con poco spazio.

Purtroppo si deve tener conto di alcune prescrizioni obbligatorie per essere a norma, come ad esempio, l’obbligo che la superficie minima non deve essere inferiore a 120 cm di larghezza e 240 di altezza .

Trattandosi del secondo bagno, e dovendolo ricavare all’interno di una camera, sicuramente non si riesce a garantire la ventilazione e l’illuminazione naturale.

La normativa, a riguardo, vi viene incontro dandovi la possibilità di installare un impianto di aerazione che garantisca la ventilazione artificiale.

Sempre nel rispetto della normativa è necessario presentare al comune  di appartenenza una DIA (denuncia inizio lavori), documento che poi sarà firmato da un tecnico abilitato, che dovrà confermare di avere realizzato un secondo bagno rispettando le norme di sicurezza e igienico-sanitarie. A questo punto, chiariti i vincoli di cui si deve tener conto durante la progettazione, vediamo alcune soluzioni pratiche per concretizzare la creazione del bagno.

Idee e soluzioni per il bagno in camera!

Innanzitutto, per questioni di praticità si consiglia di collocarlo in modo da poter utilizzare gli impianti idrici della cucina oppure di un bagno adiacente. Il posizionamento dei sanitari, della vasca, del piatto doccia, del lavabo verrà scelta in base alla collocazione delle tubazioni, di conseguenza sarà necessario predisporre l’impianto elettrico per i vari punti luce e gli interruttori.

Sembrerebbe molto complicato, ma non lo è, per evitare di commettere errori valutate alcuni elementi prima di iniziare i lavori. Innanzitutto stabilite il budget disponibile così da scegliere materiali ed accessori che siano adeguati alle vostre tasche!

Avere le idee chiare fin da subito sulla cifra da spendere è importante per fare già una prima scrematura di quei preventivi che per voi sono troppo costosi.

Quali sanitari scegliere?

Vi suggeriamo di scegliere sanitari sospesi che occupano il minor spazio possibile, lavabi di dimensioni ridotte rispetto a quelli tradizionali e se avete lo spazio necessario per installare anche la doccia, badate che il piatto doccia sia abbastanza piccolo da rientrare nella stanza.

Poi nel caso in cui il posto in cui vorreste creare un secondo bagno in camera sia lontano dalle tubature di scarico, non disperate, una soluzione c’è! Esiste un particolare impianto adatto a questo genere di situazione.

E’ un apparecchio che viene installato con il wc  ed è dotato di trituratore.
Questo permette di scaricare in tubi che hanno un diametro molto piccolo.

Con questo particolare apparecchio chiamato “Sanitrit” non c’è bisogno di effettuare grandi lavori di ristrutturazione, il materiale triturato arriva ugualmente allo scarico fognario principale!

Quanto costa realizzare un secondo bagno in camera?
In questo caso non esiste un prezzo preciso, dipende tutto da diversi fattori, la qualità dei materiali, i lavori che volete fare, l’ampiezza della stanza. Indicativamente la cifra potrebbe aggirarsi intorno ai 2.000€ .

Per risparmiare l’unico modo è richiedere diversi preventivi a piu’ ditte, ma stando sempre attenti alla qualità del servizio e alla professionalità della ditta a cui poi affiderete il lavoro.

 

Per info e preventivi scriveteci qui!
Oppure su: info.italstroy@gmail.com
Visitate anche il nostro Blog per tantissimi consigli!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Un momento...

Iscriviti alla nostra Newsletter e ricevi ulteriore sconto 5% su offerte

Inoltre sarete aggiornati su tutte le offerte di caldaie e condizionatori e consigli sul nostro blog

Condizionatori Samsung Windfree con sconto fino al 45% - 2019 gas R32 con estensione di garanzia fino a 5 anni

Guarda qui