Piscina fuori terra o interrata, quale scegliere?

Immaginate di svegliarvi la mattina, aprire la finestra che da sul vostro giardino o sul vostro terrazzo e trovarvi una piscina, è un sogno che può assolutamente diventare realtà. Serve soltanto decidere quale tipo di piscina mettervi, se interrata oppure fuoriterra. Scegliere una piscina non è facile, bisogna considerare tanti aspetti, lo spazio di collocamento, le dimensioni e le funzionalità. Vediamo insieme quali sono le caratteristiche che bisogna valutare per realizzare un’angolo di paradiso e di relax senza uscire da casa istallando la piscina dei vostri sogni!

Piscina fuori terra o interrata, quale scegliere?

Come e dove collocare una piscina!

Un tempo avere una piscina era considerato un lusso e un desiderio che pochi potevano permettersi, oggi, invece, con lo sviluppo di prodotti innovativi la piscina è diventata accessibile a molti.

La differenza sta nella scelta dei vari modelli che sono presenti sul mercato, la gamma di piscine, fortunatamente, è ampia e anche con una spesa non eccessiva potrete realizzarla nel giardino di casa. Cosa fondamentale è disporre di uno spazio adeguato a contenerla e dopo si sceglie il tipo di piscina che si vuole istallare.

Passo successivo è pensare a quale forma e grandezza scegliere  se rettangolare, rotonda, ovale o quadrata.

Non sottovalutate la manutenzione, la pulizia e quindi valutare se sceglierla fissa detta anche “interrata” o smontabile detta anche ” fuori terra”. In questo articolo approfondiremo queste due tipologie di piscine, cercando di fare chiarezza su caratteristiche e vantaggi di entrambe.

Quale piscina scegliere interrata o fuori terra?

Se avete la fortuna di avere un bel giardino attorno alla vostra casa e  decidete di arricchire questo spazio con una piscina a quel punto vi chiederete: scelgo una piscina fuori terra o una piscina interrata?

Vediamo insieme quali solo le principali differenze:

Se avete sempre sognato di avere una piscina ma non volete una struttura fissa ed affrontare grossi lavori edilizi per vari motivi magari perchè non siete proprietari dell’immobile o perchè preferite una piscina che si può facilmente spostare in un’altro posto la soluzione è una piscina fuori terra che viene semplicemente poggiata per terra:

Si dividono in due tipologie:

  • Morbide – piscine gonfiabili
  • Rigide – in acciaio, in pvc, o in legno laminato.

Le prime sono più veloci da montare e smontare e più economiche e  richiedono una superficie d’appoggio liscia e perfettamente pianeggiante.

Le seconde, composte da un robusto telo in PVC sostenuto da un telaio in acciaio, hanno una migliore stabilità e affidabilità. Le più richieste sono quelle in legno che si integrano piacevolmente con l’ambiente naturale del giardino, ma la scelta di materiali e colori è veramente ampia in grado di soddisfare ogni esigenza e gusto.

Se, invece, cercate funzionalità e design la scelta giusta è una piscina interrata. Un ambiente in più dove abitare ed ospitare amici per passare momenti di benessere e svago.

Una piscina interrata può avere dimensioni e profondità maggiori di una fuori terra permettendo ampie nuotate ed anche l’installazione di un trampolino per i tuffi o di altri accessori come il nuoto controcorrente, ma anche la cromoterapia l’idromassaggio ecc.

Possono essere realizzate in:

  • Vetroresina: soluzione più economica e veloce, richiede però un terreno altamente stabile, perché la struttura monoblocco in vetroresina non offre la massima robustezza. Hanno il pregio di mantenere la temperatura dell’acqua costante, ma il rivestimento dopo qualche anno tende a perdere brillantezza.
  • Pannelli di acciaio: Le piscine in pannelli di acciaio permettono ampia scelta nelle forme, la loro istallazione è più facile e garantiscono massima solidità e robustezza.
  • Cemento. E’ la tecnica più classica che permette la massima personalizzazione dell’impianto per quanto riguarda forme e dimensioni. Le piscine in cemento armato richiedono maggiore tempo per la realizzazione, ma sono comunque scelte per la robustezza della struttura, la resistenza agli agenti atmosferici e ai prodotti chimici e da chi ha particolari esigenze di design.

Quali permessi servono per istallare una piscina interrata o “Fissa”?

Avete deciso per la piscina interrata? Quindi vi sarete sicuramente chiesti quali permessi  servono per iniziare e portare a termine i lavori. Purtroppo la normativa italiana non è molto chiara a riguardo e cambia da regione a regione e da comune a comune. Detto questo, per costruire un impianto interrato in casa è bene sapere che bisogna avere obbligatoriamente un’autorizzazione, quindi è consigliabile recarsi presso l’ufficio competente del proprio comune di residenza per informarsi al riguardo. In caso di omissione della stessa dovranno rispondere penalmente tutti i soggetti coinvolti, proprietario, progettista e costruttore.

Documentazione obbligatoria?

Si, nonostante non esiste una regolamentazione conforme in tutta italia, sono tre i documenti che si devono  richiedere per concedervi l’autorizzazione a costruire.

La Dia (Dichiarazione Inizio Attività) è un documento che va richiesto al Comune di appartenenza, che però va precompilato da un professionista del settore come ingegnere, geometra o architetto. Una volta presentata la DIA, l’ente locale ha 30 giorni di tempo per opporsi ai lavori. Se non lo fa, allora avrai il via libera per cominciare!

L’autorizzazione edilizia, questo documento non è obbligatorio, per gli interventi di edilizia privata, ma se richiesto viene presentato il progetto al Comune ed aspettare l’approvazione.

Il permesso di costruire, si tratta di un atto formale per consentire l’esecuzione di opere edili e di solito viene utilizzato per i nuovi immobili. Per quanto riguarda la piscina interrata, potrebbe essere richiesto se la zona in cui si abita è vincolata da particolari norme ambientali o paesaggistiche.

Esiste la normativa per le piscine fuori terra?

No, le piscine fuori terra possono essere acquistate e montate in autonomia senza permessi né sopralluoghi. Uno dei vantaggi delle piscine fuori terra è che potete ordinarla, farla consegnare direttamente a casa vostra, montarla e nel giro di un paio di giorni siete pronti ad usarla.

Costi di entrambe le soluzioni?

Orientativamente per  acquistare una piscina classica, di quelle interrate, il costo può variare tra i 25 /50 mila euro. Le piscine fuori terra sono un’alternativa più economica. Il costo di una piscina fuori terra si aggira tra i 50 e gli 800 € per quelle davvero multi-accessoriate.

Manutenzione di una piscina!

Per mantenere una piscina a lungo termine bella e resistente occorre naturalmente una corretta manutenzione insieme al filtraggio e al trattamento delle acque. La pulizia dell’acqua è fondamentale per scongiurare il proliferare dei batteri e non solo per mantenerla salubre occorre stabilizzare il PH e il livello di cloro. Si consiglia di acquistare i tester per verificare la qualità dell’acqua. Lo stesso sistema di filtraggio dell’acqua necessità di essere pulito periodicamente e della sostituzione delle cartucce. L’acqua della piscina deve risultare sempre perfettamente limpida e senza alcun residuo!

 

Si può usufruire della detrazione fiscale la ristrutturazione di una piscina?

Si anche nel 2019 si può usufruire della detrazione fiscale del 50%  per tutti coloro che desiderano ristrutturare la propria piscina. Se avete necessità di svolgere qualche intervento sulla piscina per sostituire elementi della struttura o per migliorare l’efficienza energetica dell’impianto vi interesserà sapere che le  detrazioni fiscali Ecobonus 2019 rientrano tra queste. Il bonus è valido per interventi di:

 

  • Ristrutturazione estetica: lavori finalizzati a rendere più bella la piscina.
  • Ristrutturazione funzionale: gli interventi cioè che contribuiscono a migliorare l’efficienza della piscina.
  • Ristrutturazione impiantistica: i lavori rivolti alla sostituzione delle tubazioni, dei sistemi di filtrazione, degli accessori della vasca.

Se siete interessati ad avere maggiori informazioni contattateci!

Seguiteci su  Facebook, Instagram

Alcuni post interessanti:

Soluzioni per ristrutturare il terrazzo!

Ecobonus 2019-Detrazioni Fiscali!

Arriva l’estate e il condizionatore diventa una necessità!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Un momento...

Iscriviti alla nostra Newsletter e ricevi ulteriore sconto 5% su offerte

Inoltre sarete aggiornati su tutte le offerte di caldaie e condizionatori e consigli sul nostro blog

Condizionatori Samsung Windfree con sconto fino al 45% - 2019 gas R32 con estensione di garanzia fino a 5 anni

Guarda qui