gas R32

Gas R32 o R410A? Differenze e Vantaggi!

Il tema dei nuovi refrigeranti è sempre più attuale nel mondo della climatizzazione. Per moltissimo tempo veniva utilizzato come refrigerante il gas R410A, ma da qualche anno si stanno diffondendo gli impianti di climatizzazione che funzionano con il gas R 32 ,un gas ecologico che rispetto all’ R 410A è piu’ efficace. Conosciamo meglio questo gas che  con il suo utilizzo  contribuisce a ridurre il riscaldamento globale, scopriamo insieme i vantaggi, l’uso corretto nei condizionatori e cosa prevede la nuova normativa!

 Gas R32 perche’ è migliore dell’ R410A quali sono i vantaggi!

Il nuovo R32 ha un potenziale di eliminazione dell’Ozono pari a zero e presenta anche altri numerosi vantaggi rispetto agli impianti con gas R410A .Per esempio R32 ha una bassa infiammabilità e non è esplosivo, quindi può essere utilizzato con estrema sicurezza anche in un impianto di climatizzazione per le abitazioni.Inoltre la quantità di gas refrigerante con R32 necessaria per far funzionare l’impianto è minore.Un’altra caratteristica importante è dovuta dal fatto che esso riduce l’impatto ambientale di un terzo rispetto a R410A.

Riassumiamo in tre punti fondamentali:

  • Più amico dell’ambiente, perché ha un indice GWP molto più basso.
  • Minore quantità di refrigerante rispetto alle unità con R410A.
  • Maggiore efficienza energetica.

Differenze tra gas refrigerante R32 e R410A!

E’ utile sapere che l’’installazione e la manutenzione di un condizionatore  con gas refrigerante R32 è identica a quella di un’impianto che utilizza R410A, ma la differenza sussiste effettivamente nel fatto che un eventuale ricarica del climatizzatore è più semplice ed economica,trattandosi di un gas puro e non di una miscela.Queste sono informazioni utili da tenere in considerazione quando siamo interessati all’ acquisto di un condizionatore con gas R32, e se siamo attenti alla salute del nostro pianeta valutiamo un altro fattore che fa la differenza tra i due gas che e’il contributo negativo che ha l’R410A sull’effetto serra. Ecco perche’ l’R410A attualmente in uso dovrà gradualmente essere abbandonato,secondo il nuovo regolamento europeo.

Regolamento Europeo N.517/2014 sull’uso obbligatorio dell’ R32 negli impianti di climatizzazione!

Il Regolamento Europeo impone certe limitazioni sulle quantità di gas refrigeranti da utilizzare nei condizionatori. Infatti le nuove direttive europee vietano l’utilizzo di alcuni gas come l’ R410A o l’ R22,  ritenuti nocivi per l’ambiente e dunque per l’ozono. Per questo motivo i ricercatori hanno focalizzato la loro attenzione sulla ricerca di sistemi in grado di salvaguardare l’ambiente. Quindi bisognerà scegliere i climatizzatori di ultima generazione con refrigerante R32. Secondo le direttive di questo regolamento dal 2025 sarà vietato l’uso di gas ad alto potenziale di surriscaldamento per cui gradualmente sarà abbandonato l’uso di gas  refrigerante R410A , sostituito da un gas refrigerante naturale o a basso GWP  l’R32.

Scelta di un condizionatore con gas R32!

Acquistare un condizionatore moderno ed efficiente ti permette di avere una casa fresca, risparmiando sulla bolletta dell’energia, nel pieno rispetto dell’ambiente. Ecco perché è importante sceglierlo con consapevolezza e magari con qualche informazione sull’utilizzo dei gas refrigeranti di nuova generazione che ti aiutano a capire la qualità del prodotto e a non farsi attrarre  da certe offerte ingannevoli su prodotti che magari utilizzano refrigerante R410A credendo di risparmiare  e non sapendo che presto per le direttive europeo sarà eliminato dal commercio.Quindi scegliete adesso un prodotto che sia rispettoso nei confronti dell’ambiente e dei limiti vigenti.

Manutenzione del condizionatore con gas R32 come e quando!

Con l’arrivo della stagione primaverile/estiva si intensificano le richieste di manutenzione del condizionatore e di conseguenza la richiesta di ricarica di gas refrigerante. Prima di ciò bisognerebbe verificare se c’è la presenza di una perdita di refrigerante e per tale motivo rivolgersi ad un centro assistenza che tramite sopralluogo effettuerà una verifica.Una volta accertata la perdita il tecnico , prima di procedere ad effettuare una ricarica, dovrebbe proporci di riparare la perdita. Sottovalutare la riparazione della perdita e fare un’aggiunta di gas può portare il consumatore a sostenere una  spesa eccessiva magari pensando di risolvere il problema,  ma bisogna fare attenzione  a rivolgersi a personale specializzato e onesto.

Italstroy e’ sempre molto attenta a migliorare l’ambiente  e a cercare di affiancare i nostri clienti nella scelta della miglior soluzione!

Se il nostro post è stato utile potete leggere anche:

Bonus condizionatori 2019: come funziona la detrazione!

Climatizzatori Samsung-Novità e innovazione!

Climatizzatori Daikin-Comfort e Investimento nel futuro!

Seguiteci su facebook 

 

Commenti (2)

  • MI E’ STATO DETTO CHE SE SI HA GIA” UN CLIMATIZATORE ESISTENTE DI VECCHIA CONCEZIONE ALIMENTATO CON IL GAS R 410 A
    ANDARE A METTERE UN CLIMATIZATORE NUOVO CON IL GAS R 32
    BISOGNA CAMBIARE I TUBI O FARE IL LAVAGGIO DEI TUBI ESISTENTI
    E POI MI HANNO DETTO CHE IL GAS R 32 E’ LEGGERMENTE INFIAMMABILE
    IO HO PAURA
    A MONTARE UN CLIMATIZATORE CHE CONTIENE UN GAS LEGGERMENTE INFIAMMABILE
    NON MI SENTO TRANQUILLA
    VI RINGRAZIO
    PER LA VOSTRA RISPOSTA

    • Gentile Sig.ra Maria Grazia.
      Il gas R410 è ora vietato e va sostituito con il gas R32.
      Deve sostituire le tubazioni solo se vuole usufruire della detrazione fiscale. Nel caso contrario può installare un condizionatore con il Gas R32 facendo il lavaggio dei tubi.
      Installazione va eseguita da un tecnico specializzato con il patentino che dovrà certificare l’installazione a regola d’arte.
      Il gas R32 cosi come il gas R410 sono lievemente infiammabili, se gli apparecchi sono installati correttamente, non ha nulla di cui preoccuparsi.
      Speriamo di esserle stati utile.
      Per qualunque domanda non esiti a contattarci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.