carta da parati

Carta da Parati-Rivestire le pareti con gusto!

Una carta da parati attuale non è più solo un elemento decorativo, ma è diventata una vera e propria icona del design per le pareti di casa vostra ,in grado di saper coniugare funzionalità e materiali, capace di rispondere alle differenti esigenze di spazio, copertura e progettazione. Continuate a leggere vorremmo darvi alcuni consigli  che potrebbero guidarvi nella scelta.

Ritorno alla carta da parati!

Le carte da parati hanno avuto una storia molto lunga ,in voga soprattutto negli anni 60/70 erano dei propri e veri tessuti con cui si rivestivano le pareti di casa. Molti di noi sono abituati alla carta da parati come quella che solitamente trovavamo a casa dei nostri nonni, che risultava noiosa, poco igienica e difficile da rimuovere. Oggi è  ritornata di moda, migliorata in molti aspetti .Vi diamo almeno 3 buoni motivi per riconsiderare la carta da parati moderna rivista in un’ottica di puro arredo, capace di trasformare ogni spazio in un complemento unico e personale.

  1. Facilità di rimozione:  prima richiedeva molta pazienza e rovinava l’intonaco sottostante,mentre adesso è facilitata dal tipo di parato con retro in TNT e dall’ uso di determinate colle.
  2. Riposizionabile : non solo la rimuovi con facilità, ma puoi anche riposizionarla su un’altra parete.Cosa impossibile da fare con la carta tradizionale.
  3. Non “Rovina” parete e intonaco :dopo la rimozione della carta il muro sottostante non sarà minimamente rovinato.

Carta da parati moderna!

La nuova linea di carte da parati moderna esprime un nuovo stile in sintonia con i tempi odierni. Pensate sia ora di rinfrescare la vostra casa con tappezzerie nuove ? Ormai da molti anni non si pensava più di usare la carta da parati per ricoprire le pareti di casa. Le mode ritornano ,magari rivisitate con un nuovo design e utilizzando materiali innovativi, quindi perché non rivalutare l’utilizzo della carta da parati che oggi non si usa per ricoprire solo le pareti del soggiorno, ma la novità è che si possa utilizzare in bagno addirittura dentro la doccia ,in cucina e anche esternamente come rivestimento della facciata della vostra abitazione . Inoltre a seconda delle esigenze e dei propri gusti si potrà scegliere di ricoprire tutte le pareti di una stanza, magari nel caso della camera dei bambini per dare colore e allegria a tutto l’ambiente. E’ interessante anche l’idea di ricoprire solamente una parete con una carta da parati particolarmente appariscente, nella camera matrimoniale sceglieremo ad esempio la parete dietro la testata del letto, mentre in soggiorno ricopriremo una bella parete curva da valorizzare.

Tipologia e materiali utilizzati per la carta da parati !

Scegliere la carta da parati dipende dal tipo di grafica da porre sulla parete ma anche dal tipo di materiale da cui è composta per cui questo tipo di rivestimento  può essere utilizzato per esempio anche per i soffitti. Le carte da parati si distinguono tra di loro per il materiale con cui sono costituite infatti possono essere realizzate con carta,fibra di vetro o fibra grezza,vinile, pvc, nylon, stoffa, lavabili etc. In commercio troviamo carte da parati di design (e non) in diversi materiali, tra le ultime tendenze troviamo quelle:

IN CARTA
Realizzate in cellulosa e formate da un unico strato ma di peso e spessore differenti. Possono avere una superficie liscia o ruvida, quest’ultima è indicata per nascondere eventuali imperfezioni sulle pareti (non adatta agli ambienti umidi).

VINILICHE
Lavabili, robuste e fotoresistenti. Sono composte da un supporto in carta o tessuto su cui viene applicato un rivestimento stampabile in materiale plastico. Si adattano a qualsiasi ambiente e possono essere tridimensionali.


TNT

Questo materiale ha la caratteristica di essere altamente resistente oltre che ad essere impermeabile. È formato da una miscela di fibre di cellulosa e di tessuto. Può essere impiegato sia in un unico strato, sia come supporto. Rispetto alle carte tradizionali è più facile da applicare, ma anche da rimuovere perché non lascia residui sui muri.

Mediamente possono durare dai dieci ai dodici anni. Le viniliche anche di più grazie alla loro resistenza, ma c’è sempre da considerare il tipo di utilizzo e alla manutenzione negli anni.

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi di una carta da parati?

La carta da parati dopo aver conosciuto un periodo di eclissi è tornata ad essere un rivestimento per pareti di grande tendenza, grazie alla capacità di adattarsi ad ogni ambiente rinnovandolo senza però dover cambiare l’arredamento dei mobili.Oltretutto è anche versatile ,bella e comoda da pulire, ma ci sono anche piccoli accorgimenti di cui dovremmo tenere conto prima di fare il grande passo e tappezzare le pareti di casa.

Uno dei Vantaggi sicuramente è la sua lunga durata nel tempo. Normalmente le pareti di casa andrebbero ritinteggiate ogni due o tre anni, mentre la spesa della carta viene ammortizzata in un arco di tempo che va dagli 8 ai 10 anni. Uno degli aspetti più importanti è la possibilità di personalizzazione, grazie alla quale è infatti possibile realizzare grafiche personalizzate rendendo uniche e inedite le pareti.

Uno degli Svantaggi che andiamo ad analizzare è la difficoltà di posa rispetto alla pittura che, di solito, porta ad affidarci ad un esperto, soprattutto per lavori che comprendono tutte le pareti di una stanza. In futuro è necessario eseguire dei piccoli interventi di manutenzione in quanto tende a sporcarsi o danneggiarsi con facilità. Il fumo, la luce diretta del sole possono alterare i colori, ma un altro nemico è anche l’umidità che con il passare del tempo tende a scollarla dai muri. Per questo motivo è importante inserirla in un contesto salubre e usare materiali appositi, che possono risolvere certi inconvenienti.

Carta da Parati in bagno: dettagli utili da sapere!

Il mercato oggi realizza un’ampia offerta di carte da parati speciali,vi chiederete perchè proprio “Speciali”? Perchè grazie ad una nuova tecnologia che la rende resistente all’umidità è ideale anche per ambienti come il bagno, caratterizzati da un’alta produzione di vapori acquei e condensa. La scelta giusta dunque è la carta vinilica,adatta per rivestire le pareti del bagno,in particolare.Grazie alla struttura a doppio strato,un lato in vinile e un fondo in carta,permette infatti di essere applicata e rimossa velocemente.Non solo ma se il vostro è un bagno cieco,senza finestre e quindi rimane particolarmente umido potremmo comunque aggiungere un tocco di novità applicando delle semplici strisce di carta da parati adesiva anti muffa su piccole porzioni di muro per controllare, di tanto in tanto, il livello di umidità delle pareti. Ma non finisce qui ,altra alternativa è la carta in fibra di vetro che  una volta fissata al muro con l’apposito collante, si può anche dipingere, come una normale parete ed è impermeabile e ignifuga.

Carta da parati in cucina!

Oggi, anche in un’ambiente molto vissuto come la cucina si può adattare la carta da parati ,anche senza dover rimuovere le piastrelle già esistenti,sulle quali andrà applicato prima un apposito fondo rasante (o primer),poi una volta asciutto si procederà con la stesura della colla specifica per la tipologia di carta vinilica ,appunto la carta da usare per ambienti particolari come la cucina . Per terminare il procedimento è prevista anche l’applicazione di una finitura protettiva da mettere sopra la carta .Insomma la carta da parati deve poter creare un’ atmosfera più accogliente ma soprattutto ospitale.  Altro consiglio vi suggeriamo di riservare la giusta attenzione al design della carta da parati per cucina: dai classici temi a fiori a quelli a quadri o preferendo anche le fantasie. D’altro canto, se la cucina è uno degli ambienti più importanti di un’abitazione, la carta da parati che deve arredarla merita di essere selezionata con la massima cura. Allora osate e non abbiate paura,sbizzarritevi!!!

Nuove carte da parati per pavimenti e soffitti!

Posizionare la carta da parati nel pavimento sembra un’idea assurda ma con un pò di fantasia e creatività immaginate che tutto ciò è veramente possibile. Con l’applicazione di uno speciale protettivo dopo la posa, il rivestimento è applicabile anche sulle superfici calpestabili: una soluzione intrigante per rinnovare i pavimenti della vostra casa senza incorrere in demolizioni e sovrapponendo uno spessore veramente minimo.

Pensate che vi sono tanti modelli e versioni di carta da parati a pavimento,alcuni  dei quali hanno anche la certificazione ignifuga e resistono agli eventi sismici. Uno dei parati all’avanguardia è MapeWrap EQ System della ditta Mapei che risulta innovativo per essere efficiente in caso di sisma. È composto da fibre di vetro bidirezionali molto più  stabili e flessibili, così è molto difficile che degli elementi si distacchino anche in caso di terremoti. Se non si verificano questi eventi, la carta da parati risulta ideale per gli ambienti quotidianamente calpestabili e con un alto tasso d’umidità perché molto resistente all’usura.

Altra chicca la carta da parati in soffitto: la tappezzeria da soffitto non è affatto cosa semplice, è necessario che a posizionarla siano dei professionisti.Vi consigliamo di farvi tappezzare i soffitti con la carta vinilica o carta fodera TNT (tessuto non tessuto). Poi  assicuratevi che siano resistenti alla luce, allo stappo, lavabili e spazzolabili. Inoltre questo tipo di carta da parati può  essere usata a contrasto ed offrirvi il massimo di resa estetica in stanze con pareti bianche dove il soffitto può essere decorato con carte da parati dal sapore vintage o contemporaneo.

Carta da parati antisismica!

A proposito di rivestimento resistente sappiate che le moderne tecnologie hanno creato un prodotto innovativo, la carta da parati antisismica che ,sembra incredibile, ma permette di aumentare il tempo di evacuazione degli edifici in caso di sisma,in quanto minimizza il rischio di distacco di elementi della parete. Cosa avviene di preciso?Succede che degli elementi in fibra di vetro vengono applicati attraverso un adesivo garantendo in questo modo stabilità, leggerezza e flessibilità strutturale.Questi adesivi in tessuto di fibra di vetro prevedono dei decori, e possono essere lasciati a vista come carta da parati.

Due i vantaggi di questa speciale carta da parati:

1. La colla che serve a fissarla penetra nelle fessure delle pareti rinforzandole.

2. La maglia di vetro che la compone è molto elastica ed ha una funzione contenitiva sulle pareti.

Volete sapere come si puliscono ?

Le carte da parati moderne fortunatamente sono fatte di materiali che vi permettono di non affaticarvi troppo per la pulizia, non va pulita tutti i giorni ma vale la pena pulirla di tanto in tanto.Per fortuna non è un compito impossibile, ma attenzione va fatta con i giusti materiali che saranno scelti in base al tipo di rivestimento usato per la parete . Quella di vinile non è difficile da pulire, quella di tessuto viene a volte rifinita con materiale acrilico ed è altrettanto facile da lavare, quella di semplice carta non deve invece essere bagnata, in questo caso, dovreste limitarvi a una pulizia localizzata delle macchie . Vi consigliamo alcuni accorgimenti; evitate l’uso di qualunque prodotto abrasivo, se i  muri non hanno una finitura protettiva devono essere puliti con una spugna asciutta, se vi sono delle macchie localizzate usate un sapone incolore, altrimenti quello colorato potrebbe lasciare delle macchie sulle pareti.  I muri si possono spolverare con una scopa. Prendete un panno, meglio se di microfibra, e avvolgetelo sulla scopa e  strofinate quindi tutto il muro.Infine alcune avvertenze:

  • Non cercate di eliminare la muffa dalla carta da parati, perché solitamente penetra nel muro. Bisogna prima togliere il rivestimento e solo dopo rimuovere la muffa.
  • Non aggiungere troppo sapone nel detergente, potrebbe  rendere le pareti appiccicose.
  • Non usare la candeggina o dei solventi per pulire la carta da parati, perché sono troppo aggressivi e potreste rovinare o strappare il rivestimento.

Consigli utili?

Decidere di rivestire la propria casa utilizzando la carta da parati è sicuramente un tipo di scelta che comporta dei costi non indifferenti poiché questi tipi di rivestimenti è risaputo essere più costosi della comune pittura, ma questo investimento comunque assicura talvolta una maggiore durabilità nel tempo e poi oggi le carte da parati sono quasi tutte ecologiche,quindi nessun problema per chi soffre ad esempio di allergia alla polvere. Inoltre per posizionare la carta rivolgetevi a professionisti del settore. Oggi nel Web potete trovare moltissimi consigli e pareri, noi vi consigliamo di affidarvi sempre a persone qualificate ed esperte.

Se avete altre domande scrivete pure il vostro commento vi risponderemo molto volentieri!

Pensate di mettere la carta da parati e magari fare qualche ristrutturazione?

Vi potrebbero interessare articoli come: E’ tempo di ristrutturare- colori e vernici da usare in casa>>

Seguiteci su facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.