La scelta di una caldaia a condensazione è la scelta di un futuro più sostenibile.

Negli ultimi anni sono stati fatti molti passi avanti in tema di riscaldamento domestico. Già dal 2015 le vecchie caldaie GPL sono andate in pensione e hanno lasciato il passo alle Caldaie di ultima generazione garantendo così un impatto ambientale favorevole alla tutela dell’ecosistema. Sono le caldaie a condensazione, una soluzione ideale per ottenere dal riscaldamento domestico efficienza e risparmio.

In una caldaia tradizionale, infatti, i gas vengono espulsi a 110 gradi mentre nella caldaia di nuova generazione i gas di scarico raccolti vengono espulsi a 40 gradi e il calore che altrimenti andrebbe disperso, viene immediatamente recuperato.
Una caldaia a condensazione quindi riesce a garantire un consumo di combustibile inferiore rispetto a una caldaia tradizionale con il risultato di una quota di energia recuperabile che si aggira intorno al 16%.
La caldaia a condensazione è molto più sicura rispetto alle caldaie tradizionali e la sicurezza è dovuta al fatto che sono a tenuta stagna perchè scaricano i gas all’esterno non permettendo nessun tipo di contaminazione dell’ambiente interno.
Caldaia di condensazione conviene montarla o no?

Come funziona una caldaia a condensazione:

1.Entrata gas
2.Entrata aria
3.Uscita fumi
4.Ritorno dai termosifoni
5.Verso i termosifoni
6.Acqua condensata

Queste caldaie permettono anche un risparmio che non riguarda solo quello dei consumi tradotto in un totale delle bollette, ma anche l’acquisto, che viene incentivato da agevolazione fiscale garantite a tutti coloro che decidono di installare le caldaie di nuova generazione nella propria abitazione.
Si tratta di Ecobonus un rimborso che il fisco garantisce e che arriva fino a €30.000.

Quando scegliere una caldaia a condensazione?

– Quando abbiamo una casa nuova, dove bisogna montare una nuova caldaia in grado di garantire la sicurezza della casa e dei suoi abitanti.

 – Quando abbiamo un impianto di riscaldamento obsoleto e non più in grado di garantire la stabilità.
 – Può capitare inoltre che l’impianto non è stato controllato per molto tempo il libretto è andato perduto e non si hanno garanzie su come l’impianto sia stato mantenuto e installato in passato.
– Quando si vive in una casa grande e la si vive durante tutto l’arco della giornata. La scelta di questa caldaia è migliore per garantire una temperatura costante sfruttando in maniera efficace gran parte del calore.
Immagine correlata

 Controlli da fare per sfruttare al meglio la vostra caldaia:

– I controlli alla caldaia devono essere regolari ed effettuati da personale qualificato.
– A seconda alle condizioni ambientali e degli orari è bene programmare sempre le temperature.
– Assicuratevi che venga rilasciato il Bollino Blu, che certifica la sicurezza e l’efficienza dell’impianto.

Per tutte le info e preventivi gratuiti – CONTATTATECI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Un momento...

Iscriviti alla nostra Newsletter e ricevi ulteriore sconto 5% su offerte

Inoltre sarete aggiornati su tutte le offerte di caldaie e condizionatori e consigli sul nostro blog