Sostituire la caldaia: i segnali da non ignorare!

Una caldaia che non funziona bene, insomma che fa i capricci, ha evidenti problemi che possono essere dovuti a cause più disparate. Vorreste sapere quali sono, perchè la vostra caldaia non funziona? Siamo pronti a darvi il nostro contributo per schiarirvi le idee, quindi entriamo più nel dettaglio e vediamo quali sono i segnali che indicano quando arriverà il momento di sostituire la propria caldaia!

Perchè sostituire la caldaia?

Tra i tanti piccoli inconvenienti che fanno parte della gestione di una casa, per molte famiglie quando giunge il momento della sostituzione della caldaia, sono dolori, si pensa subito ai costi da dover sostenere e allora che si fa? Si ignora quelli che sono i segnali chiari ed inequivocabili di cedimento dell’impianto. Cosi facciamo passare del tempo sperando che certi piccoli fastidi spariscono, ma non è così e si giunge alla fine dovendo sostituire necessariamente la caldaia. Per esempio se fino a poco tempo prima l’acqua calda arrivava immediatamente, la caldaia non si spegneva mai e non faceva nessun rumore, mentre adesso questi segnali si presentano in maniera sempre più frequente, siete davanti a un impianto che dovrà essere sostituito per evitare sprechi di energia e inutili costi eccessivi in bolletta. La sostituzione della caldaia diventa, quindi, l’occasione per fare un investimento a lungo termine che vi assicuri un risparmio energetico sia in termini di spese, sia in termini di rispetto e salvaguardia ambientali. Ecco perchè vogliamo elencarvi quali sono i segnali che anticipano la sostituzione della caldaia.

Che fare se non arriva l’acqua calda?

Una volta controllata la pressione, che risulta quasi a zero, le ragioni possono essere svariate e le soluzioni fai da te potrebbero risolvere il tutto a costo zero. Se si abbassa la pressione, si potrebbe iniziare spegnendola, per poi aprire il rubinetto posto di sotto, un po’ alla volta, lasciando scorrere l’acqua e riportando il valore tra 1 e 1.5 . Dell’aria potrebbe essersi accumulata nei termosifoni o potrebbe essere necessaria un’accurata pulizia dei tubi dell’impianto, durante la quale verificare eventuali perdite. Una di queste problematiche potrebbe essere un normale segno d’usura, ma il guasto potrebbe essere più serio quindi il nostro consiglio è quello di affidarsi a un professionista esperto che sappia guidarvi nella sostituzione della caldaia.

Se,invece, la caldaia perde acqua?

Questo è un’altro problema molto comune, che fare? Potrebbe essere utile far controllore il livello di carica del vaso di espansione della caldaia, se dovesse essere scarico potrebbe succedere che durante il funzionamento la pressione dell’impianto sale fino al massimo consentito e di conseguenza si apre la valvola di sicurezza. Questo problema può persistere anche dopo lo spegnimento dell’impianto Oppure molto spesso le guarnizioni sono troppo vecchie e l’usura con il tempo obbliga a sostituirle. Di sicuro si tratta di un guasto che non prevede un grossa spesa, ma se dopo la sostituzione dei pezzi il danno persiste potrebbe essere altro.

 

Altro segnale: caldaia in blocco!

Se avete nella vostra abitazione il riscaldamento autonomo, molto probabilmente, si può incappare in un problema alquanto comune, la caldaia che va in blocco. Una situazione spiacevole e fastidiosa, che porta alcune problematiche, quali uno stop forzato al riscaldamento, l’impossibilità di utilizzare alcuni elettrodomestici e, soprattutto, l’assenza totale d’acqua calda. La caldaia può andare in blocco per alcuni errori nel funzionamento generale, perché si attiva il sistema di sicurezza, che blocca tutto per evitare ulteriori danneggiamenti. Si consiglia di affidarsi a un esperto per la riparazione e controllare periodicamente lo stato della caldaia. Oppure il problema potrebbe essere generato dall’accumulo di calcare o da una valvola del gas difettosa. Un tecnico specializzato vi indicherà le ragioni del malfunzionamento e proporrà una diagnostica completa delle condizioni dell’intero sistema.

La caldaia fa rumore, perchè?

In fase d’accensione e di spegnimento, la caldaia fa rumore, nulla di strano in tutto ciò, a patto che i livelli siano accettabili e soprattutto mai superiori a quelli percepiti inizialmente quando avete acquistato l’impianto di riscaldamento. L’utilizzo intensivo che si fa della caldaia, tende a usurarla, con conseguente intensificazione del rumore prodotto. Si consiglia di rivolgersi a degli esperti, per manutenzione o sostituzione, in caso di forti rumori  e violente vibrazioni.

Qualche consiglio utile non guasta!

Se avvertire questi segnali siete davanti a un impianto che dovrà essere sostituito per evitare sprechi di energia e inutili costi eccessivi in bolletta. La sostituzione della caldaia diventa, quindi, l’occasione per fare un investimento a lungo termine che vi assicuri un risparmio energetico sia in termini di spese, sia in termini di rispetto e salvaguardia ambientali. Quando, infatti, i costi della manutenzione della caldaia diventano eccessivi e gli interventi del tecnico specializzato sempre più frequenti, è meglio scegliere di cambiare la caldaia nell’ottica di un maggior comfort.

Nonostante il cambiare la caldaia comporti un disagio, è meglio focalizzarsi su alcuni punti essenziali per pensare che con l’installazione dei nuovi impianti la qualità della vita ne guadagnerà sotto molti punti di vista. Con una caldaia nuova, infatti, non avrete più bisogno di contattare un tecnico per i frequenti lavori di manutenzione e avrete un riscaldamento adeguato alle vostre necessità, acqua calda sanitaria sempre a disposizione e rivaluterete la vostra abitazione garantendole una classe energetica più elevata.

Ricordatevi sempre,come diciamo nei nostri post, quando sostituite la caldaia, oltre al risparmio energetico e alla drastica diminuzione in bolletta del conto bimestrale, è possibile accedere agli incentivi fiscali che assicurano una detrazione fino al 65% sulla spesa, garantita su un rimborso di 10 rate nell’anno successivo alla dichiarazione dei redditi che testimonia la sostituzione dell’impianto di riscaldamento con uno di nuova generazione.

Per  informazioni e preventivi su un’eventuale sostituzione della caldaia potete contattarci>>>>
Ci trovate sui social FacebookInstagramYou Tube dove vi terremo aggiornati sulle nostre offerte!

Seguite il nostro Blog, vi terremo informati con i nostri post!

Nuova caldaia…scegli la sicurezza, affidati a Vaillant!

Riscaldamento a pavimento cos’è e come funziona!

La scelta di una caldaia a condensazione è la scelta di un futuro più sostenibile!

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un momento...

Iscriviti alla nostra Newsletter

Sconti, offerte e tantissime proposte per essere sempre aggiornati